Sempre più professionisti e piccole-medie imprese conoscono l’importanza della gestione professionale dei loro canali social per ottenere risultati e raggiungere gli obiettivi prefissati. Sanno inoltre che una social media strategy per essere vincente deve essere fatta da chi è in grado di strutturarla al meglio, ovvero un Social Media Manager professionista. 

Cos’è la social media strategy?

È la strategia di business che si definisce nel medio-lungo periodo. Strutturarne una è un gioco di squadra tra cliente e social media manager e avviene nella fase iniziale di gestione. Il cliente fornisce le informazioni, preziose e necessarie per tracciare i suoi obiettivi di business e il Social Media Manager predispone tutte le azioni, gli strumenti, gli approcci del marketing e della comunicazione digitale per raggiungerli.

Di quali informazioni necessita il Social Media Manager per predisporre la strategia social?

Gli obiettivi di business.

Essi rappresentano il fulcro della strategia e regoleranno ogni azione che si andrà ad intraprendere. Ad indicarli sarà il cliente. Un esempio: se l’obiettivo sarà aumentare la brand awareness, ovvero la conoscenza della realtà di business, si procederà in una direzione strategica, se l’obiettivo sarà portare gli utenti ad acquistare sull’e-commerce o entrambe le cose, se ne prenderà un’altra.

Il settore di riferimento.

Per il Social Media Manager è preziosa la collaborazione del cliente, della sua esperienza e conoscenza di settore che, unita alla ricerca e allo studio del professionista social, servirà a mettere in luce i punti di forza del brand. Avere un’idea chiara del proprio settore è fondamentale per diventare una “mucca viola”, ovvero emergere distinguendosi dalla concorrenza.

Lo scenario interno all’azienda.

Riguarda la consapevolezza che si ha della mission aziendale e della value proposition ovvero, la proposta di valore che si dà al mercato, il motivo per cui le persone dovrebbero scegliere il tuo brand. Avere consapevolezza dello scenario interno all’azienda significa offrire, al pubblico di riferimento, la percezione e la conoscenza della tua identità di marca e, al Social Media Manager, la possibilità di aiutarti a comunicarla. 

Il target. 

Oltre all’età, agli interessi e alla localizzazione geografica, ci sono altri aspetti che devono essere presi in considerazione per identificare il nostro cliente tipo nelle sue caratteristiche personali. Bisogna capire e poi analizzare chi è, quali sono i suoi obiettivi e interessi e quali i suoi problemi. Ogni brand, nel proprio settore di competenza conosce indicativamente il proprio target ma può fornire ugualmente informazioni utili alla sua individuazione specifica. Il lavoro dell’esperto social sul target, consiste nell’arrivare a stilare un profilo (prototipo) più preciso possibile per far si che il brand riesca ad essere utile per i suoi bisogni e in linea con i suoi interessi. 

Queste 4 quattro informazioni rappresentano i pilastri fondanti del lavoro di social media strategy per generare obiettivi di medio-lungo termine chiari ed efficaci. Gestire professionalmente i social media significa comunicare al mondo chi siamo, cosa facciamo e come lo facciamo. Saper esprimere al meglio il proprio potenziale farà la differenza sulla scelta del nostro brand rispetto ad altri e per essere scelti bisogna avere chiari i propri scenari. La strategia, in fase iniziale, è un lavoro di squadra e scaturisce da informazioni e conoscenze tra cliente e social media manager che sono complementari. Solo così si potrà ottenere un risultato vincente. 

Se hai bisogno di una mano per iniziare a lavorare sulla comunicazione social del tuo brand, contattami.