Condividi l'articolo

Avviso pubblico per l‘erogazione di contributi in conto capitale per l’innovazione da parte delle imprese regionali. Il nuovo incentivo è finalizzato ad accrescere la competitività e a sostenere lo sviluppo delle imprese calabresi, attraverso la concessione di incentivi per la realizzazione di progetti di innovazione, costituiti da uno o più servizi.

L’ammontare delle risorse destinate al finanziamento dei progetti è di euro 7.500.000.

Le agevolazioni


Gli aiuti saranno riconosciuti nella forma di contributo in conto capitale (a fondo perduto)  nella misura massima del 75% dei costi ammessi ad agevolazione. L’agevolazione massima concedibile per la realizzazione dei programmi dei servizi per l’innovazione è pari a euro 200.000.

Chi può partecipare

Le PMI operanti in Calabria che alla data di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:

  •  avere sede produttiva nella Regione Calabria;
  • essere iscritte al registro delle imprese;
  • essere in regola con le normative vigenti in materia di salute e sicurezza dei lavoratori;
  •  aver restituito agevolazioni pubbliche godute per le quali è stata disposta la restituzione;
  •  non trovarsi nelle condizione di difficoltà per come definito dal Reg. CE 800/2008, art. 1.

Gli aiuti possono essere concessi alle iniziative relative a tutti i settori di attività economica, con le esclusioni fissate dal Regolamento CE n. 800/2008.

Cosa finanzia


L’intervento è finalizzato alla realizzazione di progetti di innovazione, costituiti da uno o più tipologie di servizi:

  1. Consulenza in materia di innovazione organizzativa e gestionale;
  2. Supporto informativo e tecnologico per il trasferimento e l’adozione di nuove tecnologie;
  3. Assistenza tecnologica per la formulazione di studi di fattibilità e progetti di ricerca industriale;
  4. Sostegno all’attivazione di forme di cooperazione transnazionale per il trasferimento e l’acquisizione di tecnologie, prodotti e servizi innovativi;
  5. Consulenza e supporto in materia di acquisizione, protezione e commercializzazione dei diritti di proprietà intellettuale e di accordi di licenza;
  6. Consulenza sull’uso delle norme.

Spese ammissibili

Sono ammesse esclusivamente le spese dirette finalizzate alla realizzazione dei progetti d’innovazione:

  • acquisizione di consulenze specialistiche erogate da fornitori di servizi;
  • conseguimento di eventuali certificazioni e/o attestazioni di conformità rilasciate da organismi accreditati e realizzazione di audit ispettivi da parte di tali organismi.

Non sono ammissibili i costi per il mantenimento delle certificazioni.

Sono considerati fornitori di servizi: professionisti, esperti o imprese con esperienza almeno triennale maturata nel campo specifico oggetto del servizio, e/o da Università e Organismi di Ricerca.
Il Fornitore dei servizi deve utilizzare la propria struttura organizzativa. Non sono consentite forme di intermediazione.

La valutazione

Le domande ammissibili saranno valutate da una Commissione di Valutazione sulla base dei seguenti criteri:

  1. Efficacia dell’operazione/progetto proposto rispetto agli obiettivi operativi del POR FESR 2007-2013;
  2. Efficienza attuativa;
  3. Qualità progettuale intrinseca, innovatività e integrazione con altri interventi.

Riferimenti

  • Linea d’Intervento 1.1.3.1 del POR FESR 2007-2013
  • DDG N. 15820 del 22/11/2013

Come accedere

Dal 9 dicembre 2103, sul sito di CalabriaInnova, www.calabriainnova.it,  sarà inoltre possibile registrarsi e compilare online la domanda e i relativi allegati. I documenti andranno poi stampati, firmati e spediti, a mezzo raccomandata, posta celere, o corriere espresso con relativi avvisi di ricevimento, entro il 60° giorno dalla pubblicazione dell’Avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria, al seguente indirizzo:

Regione Calabria
Dipartimento 11 – Cultura, Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione Tecnologica, Alta formazione
Via Gioacchino da Fiore
88100 Catanzaro