Condividi l'articolo

I dati annuali resi noti da un’azienda leader dell’email marketing fanno il punto sullo stato dell’Email Marketing in Italia. Quasi 12 miliardi sono le email inviate in un anno, tra newsletter, DEM e transazionali, con queste pecentuali:69% newsletter, 30,08% DEM (DirectEmail Marketing) e 0,2% transazionali (Sono messaggi email con contenuto personalizzato inviati in modo automatico a singoli destinatari. Sono transazionali le email che comunicano l’attivazione di un servizio, la conferma di una registrazione, l’invio di una fattura…). Insomma, una bella massa di email che ne delineano certamente un buono stato di salute.

Quindi se desiderate aumentare traffico sul vostro sito, far crescere il numero di iscritti nel proprio database, rafforzare la vostra brand awarnessfavorire l’acquisto dei vostri prodotti/servizi e costruire una relazione con in vostri utenti/clienti, questi dati vi possono tornare davvero molto utili.

Ecco le prime conclusioni che appaiono chiare dalla ricerca:

  • aumenta la percentuale delle email recapitate, passando dall’88 al 94%, segno di una maggiore attenzione nella costruzione delle proprie liste. Altro dato che va messo in risalto è che ormai il 30% delle email viene consultato attraverso dispositivi mobili come smartphone o tablets ed è quindi necessario fare in modo che il template scelto per l’invio delle vostre email sia assolutamente responsive, se non volete perdere utenti.
  • La ricerca ci descrive anche i tassi di apertura (OR) delle email e anche le percentuali di clic (CTR). Il grafico in basso ci offre una panoramica per settori B2B e B2C e vediamo che il B2C è quello che più risponde positivamente sia in termini di aperture (39%) che in termini di click (5%) e in entrambi i casi, come potete notare, sono le transazionali a ricevere più attenzione, proprio perchè contengono all’interno di esse tutta una serie di informazioni personalizzate, dedicate al singolo utente.
  • Anche le newsletter fanno registrare numeri positivi, mentre le DEM (Direct Email Marketing) sono efficaci quando sono inviate a segmenti di utenti ben profilati.

Statistiche email marketing italia 2013

Ma come si integra lo strumento dell’Email Marketing con i Social Media?

La ricerca anche da questo punto di vista ci offre spunti interessanti. Email Marketing e Social Media non entrano in contrasto, anzi. Se integrati bene, possono essere davvero molto utili. E’ opportuno che il momento di sharing della vostra newsletter, ad esempio, possa avvenire anche attraverso Facebook, Twitter o LinkedIn, attraverso l’introduzione del link che riporti al form di iscrizione della newsletter stessa. Così facendo, avrete modo di intercettare e coinvolgere nuovi utenti. Facebook è quello che in termini di condivisioni è il più performante con condivisioni all’82%, po segue Twitter (9%) e LinkedIn (4%).

email marketing e social media

Insomma, l’email gode davvero di ottima salute ed è capace, vista la sua flessibilità, di poter essere sempre utile e di sapersi integrare al meglio anche in presenza di strategie più complesse.

Contattaci per avere ulteriore informazioni sui servizi di email marketing offerti!

Estratto da un articolo di Francesco Russo. Dati forniti da MailUp.